Snapchat lancia Discover per le news di qualità

Shares

Il mondo delle app è in continuo fermento, ogni giorno ne nascono di nuove e ci rendiamo conto di quante, in buona percentuale, siano quasi inutili. Alcune applicazioni rappresentano delle trovate geniali: l’utilità è l’elemento che dovrebbe contraddistinguere un’app di valore da altre meno efficienti, ma spesso una buona parte delle applicazioni – che cerchiamo o scarichiamo sul nostro smartphone – è di puro intrattenimento o svago.

Una dura lotta senza esclusioni di colpi, ad esempio, è quella che da tempo coinvolge le applicazioni di messaggistica istantanea. Fino a poco tempo fa sembrava quasi impossibile spodestare dal trono Whatsapp utilizzata da ben 350 milioni di utenti nel mondo che inviano quotidianamente circa 11 miliardi di messaggi e 400 milioni di foto.

I concorrenti di Whatsapp ovviamente non restano a guardare e ad oggi ne sono nati tanti e altri, già attivi, sono riusciti a incrementare i propri utenti come Messenger (che è però un “concorrente interno”), Skype, Viber, ChatON, Hangouts, Line, Telegram, WeChat cercando di offrire servizi diversi e competitivi. Tuttavia nessuno di loro è riuscito effettivamente e concretamente ad offrire qualcosa di innovativo.

A provarci è ora Snapchat

Servizio di messaggistica istantanea per smartphone e tablet, fondato da un gruppo di studenti a Los Angeles nel 2011, permette di scambiare messaggi, foto e video che, una volta arrivati al destinatario, si autodistruggono dopo pochi secondi. Il mittente può decidere per quanto tempo il messaggio potrà essere visualizzato. Una volta letto, il messaggio sparisce per sempre dalla memoria del telefono senza lasciare traccia.

Inutile dire che questo tipo di applicazione è utilissimo a chi quotidianamente è intento ad inviare messaggi o foto “particolari”. Snapchat è stata accusata di favorire, proprio per questo motivo, il sexting, ovvero l’invio di messaggi a sfondo sessuale ma i fondatori si sono ovviamente difesi in quanto è impossibile prevedere come viene utilizzato il servizio in questione. E’ evidente che i creatori di Snapchat dovessero inventarsi qualcosa di nuovo per evitare altre critiche e sviare dalla cattiva reputazione che cominciava ad aleggiare intorno alla loro creatura.

Cosa c’è di meglio del rendere l’app più “social” e più di “qualità”?

Così è stata presa la decisione di lanciare Discover un servizio di news in pillole in cui editori professionisti potranno pubblicare contenuti di eccellenza che si aggiorneranno ogni 24 ore. Tra questi, i primi a pubblicare saranno firme importanti del National Geographic, CNN, Cosmopolitan, Vice ad altri ancora.

Logicamente sono già stati avviati i contatti con importanti inserzionisti per vendere gli spazi pubblicitari all’interno dei contenuti. Infatti, avendo Snapchat un valore di mercato che supera i 10 miliardi di dollari, perchè non aumentare ancora di più il proprio fatturato?

Vedremo quanto offrirà questa volta Facebook, che già in passato ha cercato di comprare la app con 3 miliardi di dollari ottenendo però un netto rifiuto.

Ringrazio Annalisa Iezzi per il gentile contributo e la realizzazione di questo post ospitato nel mio blog.

Shares

...e se vuoi qualcosa in più!

Inserisci il Tuo indirizzo email principale per ricevere la newsletter gratuita di LucaPropato.com. Aggiornamenti sugli ultimi articoli e contenuti bonus per la Tua Crescita Professionale e Digitale. Niente spam, il tuo indirizzo non verrà mai fornito a nessuno e potrai cancellarti in modo facile e veloce in ogni momento.

(*) Campi richiesti

Lascia un commento con Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa questa formula indicando il valore mancante corretto * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Copyright © 2017 Giuseppe Luca Propato - Realizzazione siti internet, e-commerce, web marketing, SEO, SEM, social media e corsi di formazione.